Seguimi sui social:

MAL DI SCHIENA: 10 BUONE PRATICHE

Penso che il mal di schiena sia assieme al raffreddore uno dei disagi più comuni.
Alzi la mano chi non li ha mai avuti! 
Il mal di schiena anche se non deriva da cause gravi è quel dolore strisciante che ci peggiora le giornate, ed imbottirsi di medicinali alla lunga mina il fisico. Tanto più che sono soluzioni temporanee se non si comprendono le cause.

Ci sono moltissime strade per affrontare questo fastidio, anche perchè ogni mal di schiena, e ogni persona, è diversa, ma dalla mia esperienza professionale ti elenco alcuni suggerimenti che ritengo utili un pò per chiunque:

1) CURA IL SETTING LAVORATIVO
Scrivanie basse e sedie alte sono attrezzi da tortura alla lunga . Adatta l’ambiente di lavoro a te, e non il contrario. Usa cuscini, rialzi, pensili e quanto altro serva per farti lavorare con la schiena dritta e le spalle rilassate.

2) SIEDITI CORRETTAMENTE
Per la sdraio c’è tempo a ferragosto. Evita di stravaccarti per non sforzare le lombari, non incrociare le gambe e non stare curvo a lungo. Lo stesso vale per il sedile di guida, ci pensiamo poco ma ci passiamo un sacco di tempo: regolalo bene e la schiena ringrazierà.

3) ATTENZIONE ALLA POSTURA
Fai di tanto in tanto nella giornata un check di come stai nello spazio e correggiti. Curvo la schiena? Sto con le spalle alzate? Metto il bacino in avanti? Più controlli e correggi e più riporterai la postura in assetto giusto.
Ah, non piegare il collo sullo smartphone 

4) QUANDO HAI TEMPO RESPIRA
Un diaframma bloccato è un killer per la schiena. Stai attento a non andare in apnea espiratoria od espiratoria e cerca di respirare più liberamente, specialmente nella regione addominale. Anche il collo ne avrà giovamento.

5) PIEDI DRITTI E CAMMINATA SCIOLTA
I piedi sono elementi posturali importantissimi. Cerca di camminare in modo che l’asse piede-ginocchio-bacino sia in linea e l’avanzamento dritto a te. La camminata deve essere completa, quindi tallone-pianta-spinta di avampiede.

6) PRATICA ATTIVITÀ FISICA
Che non vuol dire ammazzati di sport. Basta anche camminare (bene) per dare giovamento a muscoli ed articolazioni. Scegli bene lo sport a seconda del tuo fisico e dei tuoi problemi: anche il jogging a volte può essere troppo impattante per i dischi intervertebrali.

7) STRETCHING, AMICO FIDATO
Praticare regolarmente allungamenti in maniera corretta è un toccasana per la schiena. Prediligi la gradualità alla fretta, respiraci su e cerca di allungare non solo il singolo muscolo ma tutta la catena muscolare.

8) PRATICA IL RILASSAMENTO
Come il resto del nostro corpo, anche la schiena necessita riposo. Cerca nel possibile di rallentare i ritmi e ritagliarti dei momenti in cui coltivare un “fare niente” che scoprirai produttivo e nutriente per te stesso.

9) FAI I TAGLIANDI REGOLARMENTE
Andare regolarmente da un terapista per dei trattamenti e/o consulenze lavora in prevenzione e fa risparmiare tempo e soldi futuri. Una spesa una tantum costa meno che perdere una settimana di lavoro perchè bloccati.

10) MEGLIO NON ASPETTARE CHE PASSI
Con gli orsi funziona, ma non troppo con noi. Se il disagio dura troppo non attendere che passi da se. Far cronicizzare i disturbi è un pessimo affare. A volte costa poco affrontare subito il problema, quasi sicuramente costa di più affrontarlo tardi.

Come extra, ASCOLTA IL TUO CORPO.
Ogni disagio è un post-it che porta un messaggio per te. Forse c’è qualcosa nello stile di vita da cambiare, una tensione emotiva che ci logora, un problema da non rimandare. Prenditi del tempo ed ascoltati con sincerità.

#maldischiena #massaggio #andreacappannari #ayurdhara

Condividi questo articolo con chi vuoi

Condividi su facebook